sabato 20 novembre 2010

Pandoro di Natale

 




Finalmente sono riuscita a fare il pandoro , questo e' con la sfogliatura, ma l'ho fatto anche senza.
Ho seguito passo a passo la ricetta di Sarachan del blog Bloggoloso
Non posso dire che la ricetta sia difficile, direi lunga e laboriosa, ma che soddisfazione.......
Se volete io ho la ricetta passo a passo , spero di essere abbastanza chiara.
Proviamoci insieme e poi vedremo il risultato finale.

INGREDIENTI
per uno stampo da 1 kg
450 gr farina di manitoba
185 gr di zucchero
170 gr di burro
4 uova
18 gr di lievito di birra
acqua
1 cucchiaino di sale
1 stecca di vaniglia

PROCEDIMENTO

Lunedi' 15 novembre ore 10.00
incominciamo con il lievitino
gr.15 lievito di birra
gr. 60 acqua tiepida
gr. 50 farina manitoba
1 cucchiaino zucchero


1° passaggio
Mettere in una terrina l' acqua tiepida e sciogliere il lievito, aggiungete la farina,
il tuorlo e lo zucchero.
Impastate bene , il composto rimmarra' abbastanza liquido ,vedi in alto la foto.
Copritelo e lasciatelo lievitare in un luogo caldo per un ora .
Potete metterlo in forno spento , ma precedentemente riscaldato a 35 gradi.


Ecco il risultato del lievitino dopo un ' ora.
lunedi' ore 11.15
1° impasto
gr.3 lievito di birra 2 cucchiaini acqua tiepida gr. 200 farina manitoba gr. 50
zucchero
gr. 30 burro ammorbidito 1 uovo



2° passaggio
Sciogliere il lievito con i 2 cucchiaini di acqua tiepida , aggiungere il lievitino,
zucchero, uova e farina e il burro ammorbidito
Lavorate bene l'impasto e rimettiamolo nel forno spento ,ma tiepido per
ancora un' ora .

Questo e' il PRIMO IMPASTO prima di metterlo a lievitare...


....eccolo dopo un' ora.
lunedi' ore 12.30
secondo impasto



3° passaggio

gr.200 farina manitoba
1° impasto
125 gr. zucchero
2 uova
1 cucchiaino sale
1 stecca di vaniglia

Uniamo al PRIMO IMPASTO le uova, lo zucchero, la farina, il sale e la vaniglia.
Sbattiamo ancora l'impasto sulla spianatoia vigorosamente per circa 10-15 minuti.
Mettiamolo a lievitare per tre ore (in forno come prima) in una ciotola unta di burro.




L' impasto prima di lievitare per 3 ore.


Nel frattempo tirate fuori il burro dal frigorifero e tagliatelo a pezzettini, e'
pronto per la sfogliatura.


Ecco l' impasto dopo 3 ore.

ore 16.15
4°passaggio
SFOGLIATURA
2° impasto
gr.140 burro



L'impasto pronto sul tavolo per la sfogliatura.

 Tirare la pasta


Inserire nel centro il burro


Chiudere la pasta in 4 , prima i 2 lembi orizzontali e poi quelli verticali.


stendere la pasta


e poi chiuderla in 3 e metterla in frigo per 20 minuti.


eccola dopo 20 minuti , questa e' la posizione della pasta per tirarla

 tirarla

 e piegatela in 3.
io di questi passaggi ne ho fatti 6.


 ecco come e' la pasta alla fine , non si deve vedere neanche una traccia del burro.

lunedi ore 21.00
5° passaggio
ultima lievitazione



Imburrare lo stampo da pandoro e coprirlo di zucchero semolato.


Dopo l'ultima sfogliatura e aver lasciato l'impasto 5-10 minuti in frigo,
impastare leggermente facendo una palla e porla nello stampo lasciando le
pieghe della chiusura della palla verso l'alto.
Spennellare la superficie con il latte.


Quindi metterlo nel forno spento all'interno di una pentola con qualche
centimetro di acqua molto calda dentro, in modo da mantenere una
temperatura tiepida per diverse ore. L'impasto rimarrà nel forno spento
a lievitare per tutta la notte (se necessario durante la notte rabboccare
la pentola con acqua calda per non far scendere la temperatura).

martedi' ore 8.00
6° passaggio
la cottura



Ecco l' impasto dopo 12 ore di lievitazione.
A questo punto preriscaldiamo il forno statico a 170° e quando il forno è caldo,
inforniamo il nostro pandoro. Manteniamo per 10 minuti i 170°, la parte superiore
si colorerà subito. Quindi abbassiamo a 160° e facciamo cuocere per altri 30
minuti. Se la superficie si colora troppo, coprire con carta da forno.


Fare la prova con lo stecchino (ci vogliono quelli lunghi), quindi sfornare subito
e sformare subito.


Lasciare raffreddare qualche ora prima di gustarlo

 ecco qui la fetta.


ringrazio Sarachan per il suo prezioso aiuto, la sua ricetta e' spiegata benissimo , non si puo' sbagliare
Grazie per avermi seguita fino a qui.

BUON NATALE
A VOI TUTTI
ANTONELLA

18 commenti:

Fabiola ha detto...

anto sei bravissima!!!!!!!!!! un giorno mi cimenterò anch'io in questa avvantura..

mariacristina ha detto...

Ti è venuto perfetto, complimenti per il pandoro e per le spiegazioni chiarissime, non ho lo stampo da pandoro ma cerco di procurarmelo! grazie, un abbraccio.

Sara ha detto...

Che meraviglia e che pazienza, un parto lungo e laborioso ma alla fine, una bella soddisfazione... è perfetto, complimenti sei stata bravissima, a me il pandoro non piace ma quasi mi viene voglia di mangiarlo per quanto è bello... un abbraccio e una buona domenica!!!

antonella ha detto...

il mio prossimo obiettivo il panettone.....

ELel ha detto...

Caspita complimenti!!! Questa dovrebbe essere la mia sfida per questo Natale, ma ci credi che non ho ancora trovato lo stampo??? Mi sa che ripiegherò sul panettone se non faccio in tempo :((

Vanessa ha detto...

Favoloso!!!...complimentissimi!!!

Claudia ha detto...

WOW! ma ti è venuto perfetto! SOno davvero rimasta a bocca aperta leggendo questo post! Sei bravissima sai?!? QUindi perchè non partecipi al mio contest natalizio!Dai! Mi farebbe moltisssimo piacere! :-)

Scarlett: ha detto...

applauso !!!!meritato applauso..brava una fetta per noi quando??ahahaha bacioni

Natalia ha detto...

Credo che il sapore di questo pandoro non abbia niente a che vedere con quelli comprati. Io vorrei cimentarmi con il panettone, ma ho paura di fare un disastro e visto il tempo che ci vuole per prepararlo... sai che disperazione!!
Comunque sei davvero brava!

Renza ha detto...

Ma che meraviglia!!! La lavorazione è lunga ma il risultato è strepitoso!!
Bravissima!!!.. anche per le spiegazioni!
Ciao e buona domenica!

il sapore del verde ha detto...

Cara Antonella, ti scopro per caso e resto golosamente affascinata! Il tuo blog è davvero strepitoso, dolcissimo, un piacere da guardare e da leggere... Questo pandoro mi sembra propio perfetto, da replicare senza dubbio! Tornerò a trovarti spesso... non posso perdere un tale dolcissimo magico mondo! Bacioni. Deborah

Chez Denci ha detto...

Ciao Antonella ero venuta a ringraziarti per essere accorsa a vedere perché ero in panne e trovo questo splendore. Complimenti sinceri perché credo che sia una delle preparazioni più lunghe e difficoltose da realizzare,brava.
Buonissima serata, baciotti

Fabiana ha detto...

Spettacolare sono senza parole.. ti è venuto buonissimo.. la ricetta è spigata benissimo.. lo voglio provare a fare anch’io... un bacio dimenticavo di dirti che io non ho mai provato afare le piadine senza strutto ma una mia amica le fa con l’olio e dice che vengono bene lo stesso.. un bacio

Tamtam ha detto...

Antonella è perfetto, lunga lavorazione ma molto, molto bello e buono sicuramente, se ci riesco fra un panettone e un plum-pudding lo faccio e copio il tuo.... :))

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che lavoro mamma mia pero che risultato meraviglioso...davvero perfetto,sei stata bravissima!!!bacioni imma

Betty ha detto...

è perfetto!!! complimenti Anto!
buon lunedì.

Calogero Mira ha detto...

Spero di riuscire a prepararlo anch'io in questi giorni di feste :-).

Fra ha detto...

Eccolo... finalmente l'ho trovato!!! Ce la farò per domani sera!?!?!? Ci provo subito.
Grazie e buon 2012 ;)