mercoledì 18 marzo 2015

Fugassette di Pasqua

 
Amo il periodo che precede la Pasqua, perchè amo il profumo di lievitazione e di cottura  per la casa. Questo ricordo mi porta molto indietro con il tempo, quando ero ragazza e lavoravo in pasticceria e panetteria dei miei zii. Devo dire che senza accorgemene ho imparato tanto.
 La Settimana Santa era un continuo sfornare di colombe con l'uovo o titole, pinze triestine chiamate anche fugasse, colombe con all'intero l'uovo sodo e un rametto di ulivo nel becco.
 Sento ancora tutti questi profumi, forse per quello amo fare i lievitati, è sempre una continua sfida.
 Il passato riemerge nel presente con l'aiuto dei profumi si torna giovani.
 Mi manca molto quel periodo della mia vita.

Ingredienti
per 10 fugassette
ml.200 lievito madre rinfrescato 2 volte
ml.100 latte tiepido
2 cucchiai di miele
gr.120 zucchero
gr.120 burro
1 fialetta rum
1 bacca di vaniglia
gr.500 farina manitoba 
gr.100 farina 0
4 uova
gr.250 uvetta
buccia di 1 arancio e 1 limone
gr.9 sale
Procedimento
Rinfrescate per 2 volte il vostro lievito madre con farina manitoba, per sapere come fare andate QUI
 ORE 16
 Mettere il latte leggermente intiepidito insieme al lievito madre spezzettato e le bucce degli agrumi.
 Iniziate a impastare con il gancio e mettere tanta farina (presa dal totale) quanto basta per incordare l'impasto.
Sbattete un pò gli albumi con una forchetta e incorporate all'impasto, aggiungere di nuovo farina per incordare l'impasto.
Questo procedimento che vi vado a scrivere dovete rifarlo per 4 volte
Incorporare un tuorlo , aspettare che si amalgami all'impasto
aggiungere una dose di  zucchero ( pesato e diviso per 4 ) aspettate che si amalgami all'impasto.
aggiungere la farina rimasta divisa in 4 dosi
Incordare
ripetere ancora per 3 volte.
Con l'ulimo uovo aggiungere il sale ,rum e miele.
Dopo aver incordato l'impasto aggiungiamo il burro a pezzetti in 3 volte e i semini della bacca di vaniglia. Incordare.
 Formate con l'impasto una palla, fate 2 pieghe a due, per vedere andate QUI
Fate la pirlatura guardate QUI
ORE 17 mettere l'impasto in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio.
ORE 21 mettere l'impasto chiuso in un contenitore in frigorifero per tutta la notte.
 ORE 8.00
Levare dal frigorifero l'impasto e lasciatelo sulla spianatoia a temperatura ambiente per 2 ore.
Passato il tempo aggiungete l'uvetta , formare una palla .
 Ora spezzate l'impasto in 10 pezzi da gr.150, fate la pirlatura ad ogni pezzo e mettete in uno stampino, qui potete vedere uno in alluminio.
 Qui invece ho provato a fare dei stampini con la carta forno, per vedere il tutorial andate Qui
le strisce di base misurano cm.20 e larghi cm.3,5 e ne facciamo 4 pezzi e li sovrapponiamo a croce. poi la striscia che circonda lo stamino e' larga cm.4 per il diametro del dolce.
10.30
Mettere a lievitare in forno spentofino al raddoppio circa 4 ore.
 Fate un taglio a croce con un cutter o lama da rasoio bagnata nell'acqua fredda in ogni fugassetta.
Preriscaldare il forno a 180 e infornare per circa 30 minuti , dipende molto dalla potenza del vostro forno. Fate attenzione che in alto non si scuriscano troppo, mettete un foglio di alluminio sopra.
Quando mancano 10 minuti alla fine togliete i stampini di carta e fate prendere colorare le fugassete.
Fate raffreddare e poi gustatele, magari con un pò di marmellata o nutella.
Per la conservazione, basta tenerle in un sacchetto di nylon, ma potete anche congelarle.
Vi auguro una buona Pasqua
Al prossimo dolcetto
Antonella

Nessun commento: