domenica 14 novembre 2010

pan de figo

 

Parlando con mio marito ci e' venuto alla mente un dolce della nostra
infanzia. Il pane con i fichi in dialetto PAN DE FIGO.
Lo si trovava in vendita nelle panetterie e lo portavamo a scuola come
merenda. Era un dolce fatto con la pasta del pane con aggiunta di uova e
zucchero con un ripieno di fichi secchi.
Ho cercato la ricetta nei libri di cucina della mia regione, essendo tipico
della zona di Trieste, ma niente.
Ho cercato nel web, ma anche qui se ne fa menzione del dolce ,ma no della
ricetta.
Allora ho chiesto a mio cugino Claudio che e' un panettiere e la sua
famiglia e' da generazioni che tratta la panificazione, e finalmente
ho la ricetta originale, che voglio condividere con voi tutti.

INGREDIENTI
per la pasta:
gr.350 farina 00
gr. 15 lievito di birra
gr.60 burro
3 cucchiai zucchero
2 uova e 1 tuorlo
buccia grattuggiata di 1 limone
ml.150 latte
sale
per il ripieno:
gr.500 fichi secchi
gr. 100 pane grattucciato
gr, 50 zucchero
1 fialetta di rum

PROCEDIMENTO

La sera prima mettere in ammollo i fichi con l' acqua tiepida.
Il mattino preparare il lievitino con un po' di latte tiepido,dove
scioglierete il lievito e impasterete con un po' di farina.
Lasciate lievitare in un luogo caldo fino a quando non sara'
raddoppiato di volume.

Intanto tritate i fichi insieme al pan grattuggiato, che lo rendera' meno
appiccicoso.

Raccogliete l 'impasto in una ciotola e aggiungete lo zucchero e il rum.


Prendete il lievitino e aggiungete il resto degli ingredienti, lavorate molto
bene la pasta e rimetterla a lievitare in un luogo caldo per almeno 2 ore.


Quando e' pronta tiratela sopra a un canovaccio o carta forno infarinata.
Questo rende facile arrotolare la pasta per formare uno strudel.


A questo punto metterci sopra l' impasto di fichi.



Spalmatelo per bene e arrotolatelo su se stesso, chiudete le estremita'


Eccolo qui pronto per essere infornato. Ma prima bisogna spennellarlo con un tuorlo e punzecchiato con una
forchettina, cosi' durante la cottura fuoriesce il vapore.



Il forno deve essere gia' caldo a 180 gradi e lo tenete per 20 minuti.



Ecco qui il risultato finale.
Per quelli che si ricordano del pan de figo, mangiatelo con gli occhi chiusi,
vedrete tornerete indietro con gli anni alla nostra infanzia.
Per quelli che non l' hanno mai assaggiato, provatelo , e' un dolce facile da
fare ed e' ottimo.
Con questo dolce voglio partecipare al contest
PROFUMO DI NATALE
e anche al contest
RICCHI SAPORI DALL'ITALIA




7 commenti:

Fabiola ha detto...

Mai visto, originale, buona domenica.

Raffaella ha detto...

Buongiorno Antonella!Questo dolce è fantastico!^-^
E' molto bello poter continuare le tradizioni della nostra terra,un patrimonio senz'altro importante per le generazioni future.
Complimenti
Un bacio
Raffa

aleste ha detto...

Interessante!...e buonissimo senza dubbio.
Ciao e buona settimana.

Vanessa ha detto...

Non conoscevo questa ricetta ma mi ispira un sacco!!!...sembra ottimo!!!

Antonella ha detto...

Golosissimo blog anche questo...sei sensazionale... bravissima!!! E' un attentato continuo...come faccio a resistere di fronte a tutto questo??????? Ciaoooooooo!!!!! Sognerò....

Cranberry ha detto...

Mai sntito di questo dolce!
Per fortuna che ti seguo...scopro sempre qualcosa di nuovo!
Questo deve essere buonissimo!

Cucina di Barbara ha detto...

Ciao Antonella,
sto virtualmente sfogliando il tuo "ricettario" lo trovo molto bello e ispirante! (si puù dire? ma si!!)
Adesso ti seguo subito:)
ciao, Barbara