martedì 27 gennaio 2015

Fritelle di mele

 
Carnevale si sta avvicinando perciò oggi ho fatto le fritole e queste fritelle di mele. Se volete troverete qui la ricetta delle FRITOLE 
La ricetta delle fritelle di mele è facile, è una pastella in cui immergeremo le mele tagliate a rondelle e poi fritte. 
Ingredienti
2 mele 
1 uovo 
gr.90 farina 00
1 cucchiaino lievito in polvere 
una punta di bicarbonato
ml.100 latte
1 cucchiaio zucchero
sale un pizzico
cannella
1 bustina vanillina
succo di limone
olio per friggere
zucchero a velo

Procedimento

 
Preparare la pastella , sbattere l'uovo con lo zucchero, la vanillina e il sale. Aggiungere il lievito e il bicarbonato. Alternare come ultimi ingredienti la farina e il latte. Per ultimo una spolverata di cannella secondo il vostro gusto. Fate riposare la pastella a temperatura ambiente per un ora.
 
Ecco come si presenterà la pastella dopo un'ora, non dovrà nè essere troppo liquida , nè troppo densa.
 Prepariamo ora le mele, sbucciatele e con il leva torsoli levate il torsolo alle mele. Tagliatele a rondelle di circa mezzo centimetro.
 
Spruzzate le fette di mele con il succo di limone da ambo le parti, cosi' non diventeranno scure.
Immergete una rondella di mela nella pastella , giratela.
 
Mettete la rondella di mela nell'olio bollente, girate e se serve abbassate la fiamma, dovranno cucinarsi bene ,ma non bruciarsi. Mettete le fritelle sopra a una carta assorbente da cucina.
Quando saranno raffreddate spolverizzatele con lo zucchero a velo.
Deliziose . 
Buona degustazione
Al prossimo dolce
Antonella

domenica 25 gennaio 2015

Muffins cioccolato e nocciole

 
I muffins sono sempre degli ottimi dolcetti per la colazione o per la merenda dei nostri piccoli, questi sono arricchiti da noccioline tritate e cioccolato fondente. Come sempre dico i muffins sono dei dolci facilissimi da fare, anche chi ha poca dimestichezza con la pasticceria ,seguendo la ricetta è difficilissimo sbagliare. Ricordatevi sempre di dividere gli ingredienti secchi da quelli umidi e poi incorporarli insieme.
Ingredienti
per 12 muffins 
dipende dalla misura degli stampi
gr.300 di farina 00 per dolci
gr.100 burro fuso
2 uova intere
gr.100 cioccolato fondente
gr.200 zucchero semolato
gr.100 nocciole tritate
ml.150 latte
1 bustina lievito per dolci
1 bustina vanillina
sale

Procedimento

Pesate tutti gli ingredienti secchi.farina,lievito,vanillina . Setacciate gli ingredienti insieme.Poi unire lo zucchero e il sale.
Fondete il burro e il cioccolato a pezzetti in microonde o a bagnomaria.
Tritate le nocciole grossolanamente, non deve diventare polvere.
 
Aggiungete le uova agli ingredienti secchi e le noccioline tritate.
Poi unire piano piano il burro fuso con il cioccolato e il latte a filo. Il composto dei muffins no va lavorato troppo.
Mettete il composto nei stampini  e infornateli nel forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti circa.
Sfornateli e fateli raffreddare.
potete anche congelarli così avrete a disposizione sempre una scorta per la colazione, tirateli fuori la sera prima ,al mattino saranno pronti per essere gustati. Se poi li mettete un minuto in forno caldo ritroverete anche la loro fragranza
Alla prossima ricetta dolce 
Antonella


venerdì 23 gennaio 2015

Krapfen cotti al forno

 
Questo krapfen è cotto in forno, molto più leggero e digeribile, buono,ma io preferisco il tradizionale krapfen fritto. Questa ricetta è della foodblogger Monica del blog La luna sul cucchiaio , visitate il suo blog troverete ricette molto interessanti.
Questa ricetta prevede l'utilizzo del lievito madre, ma potete farla anche con il lievito di birra , avrete tempi piu' veloci nella lievitazione.

  
 Ingredienti
per 12 krapfen
gr.500 farina manitoba
gr.180 pasta madre rinfrescata 2 volte
(oppure gr.25 lievito di birra )
gr.50 fecola di mais
2 uova 
gr.50 zucchero di canna
gr.5 sale
ml.200 latte
gr.100 burro
1 bacca vaniglia
scorza di un limone grattuggiato
nutella
zucchero a velo

Procedimento
 
Se usate il lievito madre rinfrescato 2 volte, spezzettatelo (con il lievito di birra scioglierlo nel latte) e impastate con tutti gli ingredienti. Mettete l'impasto a lievitare in un luogo caldo per 4 ore (per lievitazione con lievito di birra 2 ore basteranno) . Io l'ho messo tutta la notte in frigorifero e la mattina l'ho lasciato a temperatura ambiente per 2 ore.
  
 Tirare la pasta in una spianatoia infarinata ,deve avere uno spessore di un centimetro. Con un coppa pasta di 8 cm di diametro tagliare dei dischi.
 
Mettere un cucchiaino di nutella al centro di un disco, bagnare i lembi con un po' d'acqua e ricoprire con un altro disco.
Mettere a lievitare i krapfen in forno spento con la luce accesa, ci vorrano circa 4/6 ore ( per la lievitazione con il lievito di birra basteranno 2 ore)Infornare in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti circa fino a quando assumeranno un bel colore bronzato. Fate raffreddare e poi spolverizzate con zucchero a velo.
 
Io ho conservato la metà dei krapfen in freezer , li tiro fuori alla sera e al mattino sono pronti per essere degustati , se li mettete un attimo in forno riavranno la stessa fragranza di quando li avete appena fatti.
Alla prossima ricetta dolce 
Antonella


martedì 20 gennaio 2015

Puccia di Cortina di segale e uvetta

 
Questa è la colazione che preferivo quando andavamo a trovare mia cugina Patrizia in montagna. Questo tipo di pane è la puccia di Cortina ,un pane di segale con l'uvetta e semi di finocchio o semi di kimmel.
 Tratto dal web:  La Puccia di Cortina è un pane formato da un impasto di farina di segale, farina di grano tenero (30%), erba aromatica, lievito naturale e di birra. Le due farine, quella di segale e quella di grano, vengono lavorate bene fino ad ottenere un elaborato omogeneo e compatto. Poi si formano delle pagnottelle piatte dal peso di 250 gr. l'una che si lasciano lievitare per un'oretta, durante la quale i pani si alzano di circa 2/3 cm. Vengono poi cotti al forno. La zona di di produzione è Cortina d'Ampezzo, in provincia di Belluno.
Io ho voluto dare una forma diversa e la ricetta ho cercato di avvicinarmi il più possibile al mio ricordo gustativo. Devo dire che il mio esperimento è riuscito alla grande. Da provare.
La puccia di Cortina è molto buona accompagnata a ingredienti dolci, ma vi consiglio di provarla anche con i formaggi è buonissima.
 
Ingredienti
per 8 pucce
gr.200 farina manitoba
gr.200 farina di segale
 3 cucchiai di olio evo
gr.25 lievito di birra
ml.200 acqua
gr.100 uvetta
1 cucchiaio malto
gr.8 sale
1 cucchiaio di semi di finocchio o kimmel

Procedimento

Miscelare le due farine con il sale.Sciogliere il lievito con l'acqua tiepida Poi aggiungete tutti gli ingredienti e impastare molto bene, formate una palla .
 
Aggiungere l'uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida, impastare bene.
 Riformare una palla e metterla a lievitare in un posto caldo fino al raddoppio, ci vorranno circa 2 ore.
Spezzare in 8 pezzi l'impasto.
 Formare dei cilindri di una lunghezza di cm.20.
 Accavallate formando un'asola.
 Prendete l'altra estremità e passatela dentro l'asola.
 Chiudere i due lembi sotto.
 Fate lievitare fino al raddoppio circa 2 ore in un luogo caldo.
 Infornare a 200 gradi per 30 minuti circa.
Fate raffreddare le pucce prima di consumarle.Potete conservarle in freezer, così avrete sempre pucce fresche per la colazione, basta toglierle la sera prima e lasciarle a temperatura ambiente. Al mattino saranno fresche e fragranti.
Alla prossima ricetta
Antonella

martedì 13 gennaio 2015

Biscolatte di Luca Montersino

 
Questi sono dei biscotti adatti per la colazione, i biscolatte. La ricetta è del maestro Luca Montersino e già questa è una sicurezza. Facili da fare e anche veloci, se li conserverete in una scatola di latta si potranno consumare anche dopo alcuni giorni e non perderanno la fragranza. 

Ingredienti
Gr.485 farina 00
gr.200 zucchero
gr.200 burro
gr.65 di amido di mais o fecola di patate
1 uovo + 1 tuorlo
gr.40 panna fresca
gr.2 sale
gr.4 lievito chimico
2 bustine vanillina

Procedimento

 
Lavorate le uova con lo zucchero , poi incorporatevi il burro tagliato a pezzeti , a temperatura ambiente.
Aggiungere la panna e la vanillina con il sale. Setacciate la farina con il lievito e l'amido di mais e incorporatela all'impasto. 
 
Formate una palla e mettetela in frigorifero per un'ora.
 
Tirate la pasta con il mattarello e con dei stampini tagliate i biscotti.
 
Infornate a 160 gradi per circa 20 minuti.
 
Sfornateli e fateli raffreddarli prima di metterli in una scatola di latta .
Assaggiateli accompagnandoli a una tazza di the' o di cioccolato caldo,ma non sono affatto male con un cappuccino .
Alla prossima ricetta dolce
Antonella




sabato 10 gennaio 2015

Tiramisù all'amaretto

 
Questa è una variante del classico tiramisù al caffè. Io al posto dei savoiardi ho usato dei pandorini inzuppati in una bagna di liquore amaretto diluito con acqua.
In questo periodo potete utilizzare gli avanzi di Natale, pandori e panettoni, oppure se vi piace di più savoiardi o pan di spagna. L'esecuzione è facile e veloce e naturalmente non ha bisogno di nessuna cottura.
Ingredienti 
per 6 coppette 
2 piccoli pandorini
ml.250 panna fresca
ml.250 mascarpone
3 tuorli
gr.100 zucchero
gr.100 amaretti
liquore amaretto diluito con acqua
 per decorare
cacao amaro
amaretti

Procedimento

 
Iniziamo montando la panna fresca ben soda e tenetela in frigorifero fino a quando la utilizzerete.
 Pesate gli amaretti
 
E sbriciolateli grossolanamente con le mani.
Montate i tuorli con lo zucchero, devono diventare chiari e spumosi.
 Incorporate il mascarpone e montatelo con le uova , come nella foto.
 Aggiungere gli amaretti sbriciolati e mescolate con un cucchiaio di legno.
 Incorporate con delicatezza la panna fresca avendo cura di non smontarla, il movimento dovrà essere sempre lo stesso dal'alto verso il basso.
 Ora che la crema è pronta prepariamo le coppette in cui verrà servita.
 Tagliate a rondelle i pandorini ne utilizzeremo 1 per coppetta.
 Bagnate bene la base con una bagna fatta con una dose di liquore amaretto e una dose d'acqua.
 Ricoprite con la crema, Spolverizzate con il cacao amaro e decorate con piccoli amaretti.
Tenete in frigorifero fino a quando non servirete il dolce al cucchiaio .
Al prossimo dolcetto
Antonella