domenica 26 febbraio 2017

Zabaione alle fragole

La crema allo zabaione è una crema classica della cucina italiana, si tratta di una crema dove i tuorli vengono sbattutti per un pò di tempo a bagnomaria. Di solito si aggiunge un liquore , io in questo caso ho usato la marsala all'uovo.Ho arricchito con degli amaretti sbriciolati e fragole con panna montata. E sopra il tutto un sughetto di fragole fresche.
Per 4 coppette 
1 uovo a testa
4 tuorli
gr.100 zucchero semolato
50 ml. marsala all'uovo
fragole fresche
qualche amaretto 
ml.250 panna fresca
1 bustina di pannafix
per il sugo di fragole
4 cucchiai colmi di zucchero
fragole 1 cestino
qualche fogliolina di menta

Procedimento
Iniziamo a montare i tuorli con lo zucchero, 
quando inizieranno ad essere ben spumose, le spostiamo.
Mettete la planetaria dentro a una pentola con acqua calda che continua a bollire a fuoco lento. Quando vedrete la crema che è quasi pronta aggiungete a filo la marsala.
Fate raffreddare la crema , io ho messo la terrina in acqua fresca.
Preparate i bicchiere sbriciolando gli amaretti .
  Mettete la crema di zabaione fredda sopra agli amaretti.
 Ecco qui la crema pronta.
 Mettete le fragole lavate,asciugate e tagliate a pezzettini.
Montate la panna fresca con una bustina di pannafix e con la sac-a-poche con un beccuccio ricoprite le fragole.
In un pentolino mettete le fragole tagliate con lo zucchero e cucinate per 10/15 minuti. Fate raffreddare.
 Frullate le fragole cotte .
Versate il sughetto di fragole sopra la panna e per ultimo mettete delle foglioline di menta per decorare.
Alla prossima ricettina dolce
Antonella

giovedì 23 febbraio 2017

Zavatta triestina o pasta crema carsolina

 
Questo dolce è tipico di Trieste , viene chiamata in dialetto Zavatta triestina o pasta crema carsolina. 
Comunque un bonta'. La ricetta l'ho trovata nel blog di un'amica della mia regione Friuli Venezia Giulia, Edvige. La sua ricetta la troverete qui
Ingredienti 
3 pasta sfoglia rettangolari
ml.600 latte fresco intero
4 tuorli
gr.100 farina 00
gr.35 burro
2 cucchiai di marsala
gr.180 zucchero
ml.250 panna fresca
zucchero a velo

Procedimento
 
Buccherellare con una forchetta la pasta sfoglia e infornare a 160 gradi per un'ora. Tirare fuori la pasta sfoglia e alzare al massimo il forno, spolverizzare la pasta sfoglia con lo zucchero a velo e rimettetela in forno per 2 minuti, stando attente a non bruciare. spolverizzate con il burro di cacao o se non lo avete sciogliete un pò di cioccolato bianco e spennellatelo sopra. Questo serve a impermeabilizzare la pasta sfoglia per tenerla croccante anche a contatto con le creme.
Iniziamo a montare lo zucchero con la farina e i tuorli, aggiungete la marsala fino a quando sarà ben spumoso.
Aggiungete a filo il latte caldo e poi sbattete la crema sul fuoco con fiamma lenta  fino a quando la crema si addenserà.Aggiungete il burro. Fate raffreddare con sopra la pellicola , deve essere a contatto con la crema così non si formerà la pellicina.

Montate la panna fresca e incorporatela dolcemente alla crema. Spalmate la crema sopra la pasta sfoglia facendo 2 strati. Alla fine mettete tutto in frigorifero. Quando sarà ben fredda tagliate a porzioni e spolverizzate con zucchero a velo.
Al prossimo dolcetto
Antonella

martedì 21 febbraio 2017

Torta bavarese alle fragole e panna


Questa è la torta di compleanno che ho fatto per una zia che si chiama Rosamelia, perciò la rorta è piena di rose in onore del suo nome. Devo dire che l'ho fatta tempo fa e l'ho rispolverata dal mio archivio di ricette. Chi ha un blog come me sa che alle volte non si trova il tempo per pubblicare certe ricette, perche' sembra facile ,ma bisogna scegliere le fotografie, modificarle , scrivere il nome del blog ecc....
Comunque questa torta come base e' una Victoria Sponge, la bagna è liquore Alchermes diluito con acqua e zucchero. La crema è una bavarese alle fragole e per finire decorata con le fragole.
Ingredienti
stampo diam.24
Victoria sponge
Gr. 200 farina 00 per dolci
gr.200 burro
gr.200 zucchero
4 uova 
2 cucchiaini lievito in polvere
vanillina
sale
Bavarese con fragole
ml.500  latte
6 fogli colla di pesce
gr. 70 amido maizena
4  tuorli
gr.200 zucchero
4 bustine vanillina
ml.250 panna fresca
1 cestino fragole
Bagna 
Acqua zucchero e alchermes
Per decorare
ml.500 panna fresca
2 buste panna fix
Procedimento

 Per la base la Victoria Sponge troverete la ricetta QUI
 Lavate asciugate e tagliate le fragole, non dovete zuccherarle perchè uscirà il succo delle fragole che bagnerà la crema e la renderà acquosa.
 Montate lo zucchero con i tuorli e la maizena. A parte far bollire il latte e poi incorporarlo delicatamente e sempre mescolando all' impasto con le uova.
 Rimettere sul fuoco e cucinarlo fino a quando si addensa.
 A parte mettete i fogli di colla di pesce ad ammolllare in acqua fredda e poi incorporarli nella crema. Aggiungere la vanillina
Quando la crema sarà fredda aggiungete la panna montata
 E per finire le fragole.
 Mettere sopra la base la crema e livellate.
 Aggiungere l'altro disco ben inzuppato con la bagna e tenere in frigorifero almeno per 6 /8 ore. Io lascio tutta la notte.
 Iniziamo a decorare , spalmate la panna tutta intorno alla torta.
 Poi con la sach-a-poche decorate la torta.

I fiori naturalmenti sono freschi.
Alla prossima torta di compleanno
Antonella

sabato 18 febbraio 2017

Ciambelle di Carnevale con fiocchi di patate

Sta arrivando l'ultimo giorno di carnevale e dobbiamo affrettarci a fare i dolci di carnevale. Io oggi ho fatto queste ciambelle fritte con fiocchi di patate. Sono buonissime, direi da provare.
Ingredienti
per 36 ciambelle diam.10
gr.470 farina manitoba
3 uova intere
gr.12 lievito di birra
ml.220 latte tiepido
gr.80 fiocchi di patate
gr.80 burro morbido
buccia grattuggiata di un limone
1 cucchiaino di miele
gr.80 zucchero
1 bustina vanillina
sale
1 lt di olio per frittura

Procedimento
 Sciogliere i fiocchi di patate nel latte tiepido e lasciare ad idratare i fiocchi, aggiungere il lievito e iniziare ad impastare, aggiungere tutti gli ingredienti e per ultimo il sale. Formare una palla.
Coprire con una pellicola e fare lievitare in forno spento con la luce accesa.
 Dopo 3 ore l'impasto è raddoppiato.
 Mettere l'impasto sulla spianatoia infarinata e con il mattarello tirare la pasta.
 Con un coppapasta diam. 10 tagliare dei cerchi.
 Al centro ritagliate un buco con un tappo.
 Rimettete a lievitare ancora un'oretta.
 E poi iniziamo a friggere, l'olio dovrebbe arrivare a 170 gradi , cercate, se avete un termometro per cucina, di non superare i gradi stabiliti, tenetevi sempre tra i 165 e i 170.
 Metteteli per un attimo nella carta assorbente da cucina.
 Poi cospargeteli con lo zucchero semolato.
 Ed ecco qui le mie ciambelle che presto verranno distribuite ad amici e parenti.
Io le conservo in freezer e all'occorrenza le tolgo e le metto in microonde per 1 minuti, ritrovano subito la loro fragranza, sembrano appena fritte.



Alla prossima ricettina dolce dolce
Antonella

mercoledì 8 febbraio 2017

Nastrine

Queste sono delle merendine sfogliate simili alle nastrine del mulino Bianco. Facilissime da fare e buonissime quasi come sapore simili alle originali.
Ingredienti
per 20 nastrine
Gr.500 farina manitoba
ml.250 latte tiepido
gr.9 lievito di birra
gr.50 zucchero semolato
gr.50 burro 
scorza grattuggiata di 1 arancia
3 tuorli
sale
per il ripieno
gr.125 burro
gr.125 zucchero di canna
per spennellare
1 albume
zucchero di canna

Procedimento

Sciogliere il latte con il lievito e man mano aggiungere il resto degli ingredienti, per ultimo il sale Impastare , formare una palla e mettete a lievitare coperta con pellicola in forno spento con la luce accesa. Ci vorrano circa 3 ore per il raddoppio. Quando sarà lievitata mettetela nel piano di lavoro e tagliate 2 pezzi di ugual peso.
Nel frattempo preparate la farcia montando il burro con lo zucchero di canna. Tenete da parte 

Qui vi ho scaricato il video di come si fanno le nastrine.
 Tirate una parte della pasta formando un rettangolo. Piegate un pezzo e spalmate la farcia, arrotolate e rispalmate la farcia fino alla fine. Ripete lo stesso procedimento con l'altro pezzo di pasta.
Mettete i due rotoli in frigo per almeno due ore.
 Tirate fuori dal frigo e tagliate i rotoli l fette devono essere di uno spessore di un centimetro.
Con il mattarello infarinato allungate la futura nastrina, datele mezzo giro e premete al centro. Fate due taglietti con il coltello alle due estremità.Ripassate con il mattarello delicatamente e ripremete al centro.
 Fate lievitare le nastrine fino al raddoppio ci vorranno circa 1 ora e mezzo. Spennellate con l'albume e spolverizzatele con lo zucchero di canna.
 Infornatele a 190 gradi , forno preriscaldato per 15 minuti circa. Fatele raffreddare.
 E poi dico che non assaggio mai i miei dolci.........buonissimi, sicuramente un chilo in più.
Alla prossima ricettina dolce
Antonella